Select Page

Un processo fondamentale che influenza la pratica della consapevolezza è la capacità di osservare i pensieri,
emozioni e sensazioni. La capacità di osservare consente alle persone di fare un passo indietro e
rendersi conto che c’è una differenza tra un evento e i pensieri che l’evento innesca.
Questa consapevolezza crea spazio per la scelta tra stimolo e risposta e consente il
individuo ad affrontare la situazione in modo più efficace e intenzionale.

Obbiettivo:

L’obiettivo di questo esercizio è far sperimentare ai clienti come i pensieri si modellano e si innescano
sentimenti. Inoltre, prendendo coscienza di questa relazione causale e osservando i pensieri,
un ciclo negativo di pensieri e sentimenti può essere prevenuto. In breve, l’esercizio può aiutare
i clienti capiscono che:
■ I pensieri non sono fatti. I pensieri sono eventi mentali.
■ Le reazioni emotive riflettono interpretazioni sulle situazioni piuttosto che su quelle reali
situazioni stesse.

Passaggio 1: immaginare uno scenario

Chiedi ai partecipanti di sedersi comodamente e provare a immaginare il seguente scenario nel modo più vivido possibile:
“Immagina di passeggiare lungo una strada che conosci bene. Quando alzi lo sguardo, noti che c’è qualcuno che sei tu
sapere dall’altra parte della strada. Sorridi e saluti; tuttavia, la persona non risponde. La persona
continua a camminare senza darti la minima reazione”.

Passaggio 2: rivedere l’esercizio

■ Mentre stavi immaginando, hai notato qualcuno dei tuoi pensieri?
■ Mentre stavi immaginando, hai notato qualche tua emozione?

A volte può essere difficile distinguere tra i nostri pensieri e le nostre emozioni poiché possono giocare fuori
l’un l’altro abbastanza rapidamente. Di seguito sono riportati alcuni esempi di pensieri ed emozioni che potrebbero essersi verificati durante
questo esercizio:

Pensiero Emozione
“Non sono stato nemmeno notato. Cosa ho fatto per sconvolgerlo? Preoccupato
“Perché è successo?” Incuriosito
“Che maleducato. Lui/lei mi ha visto chiaramente. Bene. Sii così. Rabbia
“Non deve piacergli così tanto.” Tristezza
“Probabilmente ha fretta. Spero che arrivi in tempo”. Interessato

■ A quale delle coppie di pensieri ed emozioni di cui sopra ti relazioni maggiormente quando rifletti sul tuo
Esperienza?
■ Ci sono pensieri ed emozioni che vorresti aggiungere?
■ Quanto ti è stato utile questo esercizio?
■ Che cosa potresti fare dopo con le tue azioni come risultato di quei pensieri/sentimenti?